Start typing and press Enter to search

BIOSTIMOLAZIONE CONVENZIONALE

La prima definizione fu proposta da Zhang e Schimdt nel 1997 della Virginia Polytechnic Istitute and State University per indicare “sostanze che applicate in piccole quantità promuovono la crescita delle piante”. Molti effetti positivi si hanno con l'utilizzo dei biostimolanti: dall’aumento della fertilità del terreno alla maggiore resistenza delle piante agli stress, passando attraverso il miglioramento nell’assorbimento e assimilazione dei nutrienti.